Cool
Vai ai contenuti
Collane > Tala 5
Silvana Nodari, che nel suo primo libro, uscito lo scorso anno, con il titolo di  “L'avventura di Bice”, ha descritto la delicata e sorprendente storia della gallina che riesce, nascondendosi, per covare le proprie uova e vedere così nascere i suoi pulcini, ci regala una nuova storia di animali, intessuta della sua sensibilità e di quell'accento di verità che ci fa capire che si tratta di una favola i cui personaggi esistono davvero e di cui l'autrice è tra i protagonisti.
Il racconto descrive la vita dei cinghiali da qualche tempo presenti nel territorio dei Colli Berici, attraverso l'avventura di Alice e Theo, che cresciuti insieme, formano una famiglia loro, mettendo al mondo dei cinghialetti e stabiliscono la loro tana verso il margine del bosco, dove vive una bambina, amica degli animali.
La bambina li osserva da lontano con discrezione, e lascia per loro del pane secco, ma soprattutto il bene più prezioso per la vita, l'acqua, per procurarsi la quale gli animali di solito sono costretti ad affrontare grandi rischi, gli uomini, i più pericolosi tra i predatori che danno loro la caccia.
La favola di Alice e Theo è in chiaroscuro, ci dà l'idillio della vita del bosco, ma presenta anche il lupo cattivo, che in questo caso, per i cinghiali è rappresentato dall'uomo,
I lupi veri, infatti, non hanno la cattiveria e la malvagità.
                                                                                                            Andrea Gatos

Giovanelli Edizioni P.IVA 02919661203 (BO)
Torna ai contenuti