Cool
Vai ai contenuti
Collane > Tala 5

Nessun commento
Ampio racconto ambientato nel Veneto del 1943, che narra le peripezie di Giovannino, dalla nascita fino ai tredici anni. Settimo nato in una famiglia numerosa, non è facile per lui ritagliarsi i propri spazi. Tra i genitori, costantemente occupati nel lavoro e nelle cure domestiche, e i dieci fratelli, il protagonista si rivela presto sensibile d’animo e acuto osservatore. Il dono di alcuni pulcini e di una gatta sono l’occasione per riflettere sulla vita e cominciare a muovere i primi passi verso l’autonomia.
Il trasferimento dalla campagna in città rappresenta per Giovanni l’incontro con la scuola, il maestro Rossi e, soprattutto il compagno Giuseppe, che gli insegna la difficile arte di difendersi dalle sorelle maggiori.
Sullo sfondo, la seconda guerra mondiale, che si presenta nella forma anonima, ma drammatica, dei bombardamenti e della necessità di sfollare, fino a concretizzarsi nel volto del giovane soldato Hans, con il quale Giovannino impara a stringere una tenera amicizia che sa prescindere dalla reciproca estraneità linguistica.
Torna ai contenuti