Cool
Vai ai contenuti
Collane > Tala 5
Parlare del mio cane amatissimo non mi riesce facile. Forse dipende dal fatto che è stato, fra gli animali che ho posseduto, uno di quelli che ho amato appassionatamente.
Era un cane buonissimo e molto tollerabile anche verso i gatti. Io e mio marito ce lo portavamo appresso ogni volta che decidevamo di fare qualche camminata nei boschi e sulla collina. Di lui ricordo la tenerezza che mi rivolgeva, la comprensione che manifestava nel vedermi intristita e disperata, dopo la morte di mio marito. L’uomo col quale litigavo spesso, ma che amavo in senso assoluto. Fu la te nerezza del mio cane, il suo affetto evidente che riuscì a calmare il mio disperato dolore per l’addio del mio coniuge, partito per l’eterno. Il ricordo di Argo alberga nella mia mente e nel mio cuore senza soffrire di dimenticanza. Si rivela soprattutto nei momenti difficili del mio vivere. Quando la tristezza per cose che vanno storte mi attanaglia l’anima.
Giovanelli Edizioni P.IVA 02919661203 (BO)
Torna ai contenuti