Cool
Vai ai contenuti
Collane > Donoma
6 commenti
Voto medio: 165.0/5

Fabio
2016-09-07 19:12:13
Nando e' la rappresentazione del Male in una delle sue forme piu' crude e crudeli. Non lascia lo spiraglio a nessuna giustificazione. Spero che con il tuo libro molte donne possano trovare la forza ed il coraggio di riprendere le redini della propria vita.
Complimenti. Uno sforzo narrativo di sicuro rispetto
Fiorella P
2016-05-20 20:06:37
Una storia piena di emozioni...fa riflettere...
Grazie Marzia per avere raccontato questa storia....l'emancipazione ci ha rese più libere... ma ancora ci sono donne in situazioni difficili... Spero leggendo il tuo libro possano trovare il coraggio e non avere paura di reagire.... il tuo libro ha una lettura molto scorrevole e la storia ti prende che non riesci a fermarti finché non c'e la parola fine...
Fiorella P.(ROVIGO)
camilla panettoni
2016-05-19 16:19:37
Consiglio a tutti di leggere questo libro,a tutte le donne per non subire in silenzio,e a tutti gli uomini ad amare e rispettare le donne.
Giacomo
2016-05-04 14:52:24
Ottimo, ti fa capire dove l'essere umano può arrivare...
Sandro
2016-05-04 00:05:34
Letto ebook.
Interessante, fa riflettere. Scritto per le donne ma consigliatissimo anche ai maschietti.
gerardo
2016-04-26 21:00:18
complimenti!!!

Vivere nella paura, temendo per la propria vita e la vita dei propri figli.
Ostaggio di un amore malato.
Vivere nel dubbio e nella confusione, tra ciò che senti giusto e quello che il tuo uomo-padrone ti impone come giusto.
…Tu? Cosa avresti fatto?
Rosa ha trovato le risposte alle sue domande troppo tardi, perdendo quello che di più caro aveva.
Una storia realmente accaduta, tra vessazioni e soprusi, ambientata a Roma dagli anni sessanta fino ai nostri giorni.
<<Aveva solo voglia di inabissarsi in un sonno profondo, di quelli senza sogni, senza memoria. […] Improvvisamente la luce si accese e si ritrovò l’uomo, seduto a cavalcioni su di lei. Provò ad opporre resistenza ma lui era più forte, era sempre lui il più forte. […] L’unica soluzione era mandar giù le botte ed aspettare che i lividi passassero.>>

Torna ai contenuti