Cool
Vai ai contenuti
Collane > Tala 5
L’autrice è stimolata a scrivere dalla necessità di elaborare il lutto per la morte del
suo gatto Pipino.
Dapprima, però, le preme descrivere il tipo di “amicizia” offerta dagli animali domestici
che, a differenza di quella umana, non cela secondi fini, ma è sempre sincera,
genuina.
Prima di presentare gli animali che allietano la sua abitazione, l’autrice vuole specificare
che cosa sono, per lei e il marito, cani,gatti e quant’altro. Sono membri
della famiglia alla stregua di un figlio, di un fratello, di un nonno e restano in casa,
con i loro umani, fino alla fine della vita.
Ora sì che può compiacersi della sua “combriccola” di animali. Innanzitutto, in una
voliera, si trova la picciona disabile Piccia a cui non ha voluto negare un’ulteriore
opportunità di vita e dalla quale apprende che anche i “comuni” piccioni, se guardati
con occhi diversi, svelano qualità inattese.
Delle qualità di Pipino fatica a scrivere perché, alla luce della sua malattia e della
morte repentina, sembrano svanite. Preferisce descrivere le dinamiche che si
creano quando convivono più gatti, che si tollerano l’un l’altro e che, aderendo ad
una loro struttura gerarchica, riconoscono il primato del più anziano. Il cane beagle
Gioia è sempre il “fanalino di coda”. La gatta più giovane Mimin detta anche Pia
deve rispettare la priorità di Spussy e Pipino e rinunciare all’idea di giocare con
loro. I tre gatti, pur sopportandosi, conoscono sempre le rispettive collocazioni
onde evitare che, in seguito alla sbadataggine umana, qualcuno debba trovarsi in
pericolo (ad esempio, chiuso dentro un armadio). Facendo ammenda dei propri
peccati, l’autrice riconosce l’errore di aver comprato Gioia. Concessasi l’attenuante
di aver fatto l’acquisto in un momento triste della propria vita, all’autrice preme
avvisare il lettore che “vivere con un cane” è una faccenda molto seria. Innanzitutto
un cane non si acquista (neanche un gatto), ma si sceglie o ci sceglie in un canile.
Occorre una previa preparazione prima di adottare un cane onde evitare che un
cane da caccia debba fungere anche da cane di compagnia.
Giovanelli Edizioni P.IVA 02919661203 (BO)
Torna ai contenuti